lunedì 1 marzo 2010

GLI ERBI

Il clima si fa più mite,le giornate si allungano e per i prati nascono le nuove erbette.
Dalle mie parti e' uso,in questo periodo andare nei campi a raccogliere  i cosiddetti "erbi".
La mia mamma ricordo che riempiva sacchetti su sacchetti di queste erbette,era una sua passione.Lei conosceva molte varietà buone da mangiare ma io purtroppo conosco solo queste che sono nalla foto ossia le "cicerbite".

Così ieri pomeriggio armata di sacchi e di un coltellino sono andata qui in un oliveto vicino a casa mia per raccogliere un po' di quest'erbette.
                                                                            Questo è il bottino che ho portato a casa.
Una volta raccolti gli "erbi" vanno accuratamente puliti e lavati in abbondante acqua per eliminare tutta la terra.Dopo si lessano.Io ho usato la pentola a pressione e aggiungendo poca acqua ho fatto cuocere per 5minuti dal sibilo.Poi si scolano e si fanno freddare lasciandoli nel colino.Una volta freddi si prendono e pochi per volta si strizzano con le mani e si raccolgono a palla.
Sono buoni sia lessati e intiepiditi e conditi con un buon olio e sale o si fanno sfriggere in padella in un po' di olio evo in cui abbiamo fatto imbiondire un bello spicchio d'aglio e si salano a piacere.
A me piaccino molto e accompagnano bene gli arrosti .


Con questa ricetta partecipo al contest di LEI VI INVITA IN CUCINA


Posted by Picasa

Voglio fare un saluto particolare anche a mio cognato ANTONIO dedicandogli questo particolare video e come dice sempre Alessandro "Forza Juve for ever"

Buona visione!

3 commenti:

  1. da noi si chiamano "sprelle" e a parte cotte e condite con olio e aceto, si mangiano con una colata di strutto bollente...vanificando così le buone proprietà di queste erbe selvatiche!!

    RispondiElimina
  2. invece sulle Alpi - l'"insalata matta" - però lavarla...
    vedo che tu ne hai raccolto parecchia! ci metti anche mezz'ora a lavarla bene, ma poi è buona.

    In Bulgaria invece in primavera si va a raccogliere le ortiche e si fa una minestra delicatissima!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Grazie per la ricetta e buona serata!
    Valentina

    RispondiElimina