domenica 15 agosto 2010

LA MIA CACCAVELLA


Premetto che con questo post voglio partecipare al contest+giveaway di Ammodomio CACCAVELLA AMORE MIO

Ebbene si la mia "caccavella ossia l'attrezzo da cucina da cui non mi separerei mai è la  pentola a pressione.Non è antica nè l'ho ereditata dalla nonna è solo che mi accompagna ogni giorno da quando mi sono sposata ossia ormai da 19 anni.Mi è stata regalata a suo tempo da mia suocera e devo dire che senza esitazione l'ho usata da subito.
Da allora ogni giorno la uso anche più volte.Ho cominciato preparandovi il minestrone: in mezz'ora ho pronta la mia minestra di verdure con un sapore unico.Anche il brodo di carne è molto più saporito preparato con lei.Quando ho dovuto svezzare i miei figli ho preparato con lei i primi brodini vegetali;i fagioli lessati con questa pentola sono più buoni così pure le semplici patate lesse che in 15 minuti sono pronte in tavola.
Insomma è un aiuto importante in cucina perchè con i ritmi superveloci di oggi risolve molti problemi e le pietanze conservano tutto il loro gusto anzi, secondo me, a volte ci guadagnano pure.
Questa pentola è insomma il mio braccio destro e ogni anno mi accompagna anche nelle mie vacanze sia al mare che in montagna.
Ultimamente ho cominciato a prepararvi anche le verdure in umido come i fagioli a stringa (che vedete fotografati qui sotto) che altrimenti impiegano un'intera mattinata per cuocere ed invece con la pentola a pressione in 20 minuti ho il piatto pronto.


Forse non tutti conoscono questa verdura che è tipicamente toscana.Nella mia famigli va forte e mio papà ogni anno ne produce in grande quantità nel suo orto ed io devo cucinarle e non sempre ho a disposizione tutto il tempo necessario per farle e così sono ricorsa all'aiuto della mia fidata pentola ed ancora una volta lei non mi ha tradito.

FAGIOLINI A STRINGA IN UMIDO

INGREDIENTI: un mazzetto di fagiolini
mezza cipolla
1 spicchio d'aglio
poco peperoncino
2 pomodori maturi
poco dado granulare alle verdure
olio evo



ESECUZIONE:Si puliscono i fagioli nettandoli delle estremità e tagliandoli a pezzetti di 6-8 cm circa.Si lavano bene.Nella pentola a pressione si mette dell'olio evo e si aggiunge la cipolla e l'aglio tritati e il peperoncino e si fa soffriggere.Si aggiungono i fagiolini,si mescola facendoli insaporire e si aggiungono i pomodori spellati,privati dei semi e tagliati a cubetti.Si aggiunge il dado o il sale e si versa sopra mezzo bicchiere abbondante di acqua calda.Si mescola bene e si chiude la pentola con il suo coperchio.Dal sibilo si fa cuocere per 20 minuti.Trascorso il tempo si fa scaricare il vapore e si apre la pentola e voilà i fagiolini sono pronti da gustare.A volte può succedere che la verdura rimanga un poco acquosa ed allora bisogna fare restringere ancora qualche minuto su fuoco vivace a pentola scoperta.

Questo che vedete è il risultato e sono molto buoni.Io ne cucino in grandi quantità e quelli che non consumiamo subito li metto in vaschette e li congelo così la pietanza è pronta per essere gustata anche in inverno.
Naturalmente si possono cucinare anche mettendoli  in una pentola normale senza variare gli ingredienti,bisogna solo aggiungere più acqua perchè in questo modo hanno necessità di cuocere per circa 1 ora.
Posted by Picasa

8 commenti:

  1. La pentola a pressione ancora manca nella mia cucina, dico sempre che voglio prenderne una piccina ma poi con la scusa che c'è il microonde... Questi fagiolini li ho conosciuti qui in Toscana ma dove sono io li chiamano "fagiolini SERPENTE". Sarà per questo che non ho ancora avuto il coraggio di assaggiarli!!! E non avrei mai immaginato impiegassero così tanto a cuocere, grazie dell'informazione.
    Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  2. caccavella utilissima per piatto buonissimo!

    RispondiElimina
  3. Ciao, passionaria!Come va? Non ho mai usato la pentola a pressione e devo dire che mi stai tentando.
    Mi sorprendi sempre - in particolar modo con i contrasti - le ricette casalinghe (che buono il Ragù con i fegatini!, ti sono veramente grata) e l'uso del microonde (ma quello non mi piace proprio)
    Ciao, a prestissimo

    RispondiElimina
  4. Nemmeno io ho mai avuto una pentola a pressione; non so perché, forse per una questione di diffidenza. Certo che se tu la usi da 19 anni... Questa verdura in effetti non l'ho mai vista al supermercato... La ricetta dei fagiolini in umido invece la conosco e la trovo buonissima! Hai mai provatop a spolverare sui fagiolini una bella manciata di parmigiano grattugiato prima di servirli? Diventano ancora più buoni!
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  5. La pentola a pressione è veramente utile e i tuoi fagiolini devono essere molto appetitosi! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Mai avuto la pentola a pressione, come mai avuto il microonde e la lavastoviglie. Mi sa che sto un po' arretrata :-P
    E mai fatti i fagiolini in umido, quindi grazie della ricettina!
    Baci
    Minù

    RispondiElimina
  7. ciao!! anch'io uso spesso la pentola a pressione, ma sono ancora alla fase dei minestroni e delle verdure a vapore, devo fare il salto e cucinarci qualcosa....questi gustosi fagilini potrebbero essere un'idea:)
    baci

    RispondiElimina
  8. un modo originale per preparare i fagiolini e complimenti per la caccavella, hai un bel blog complimenti

    RispondiElimina