domenica 23 febbraio 2014

EREDITA'

Voglio stavolta postare la ricetta che ho ereditato da mia zia Natalina.
La passione per la cucina penso proprio di averla presa da lei.
Amava cucinare e soprattutto amava provare ricette nuove che leggeva sulle riviste o che vedeva in televisione.Il suo piatto più apprezzato erano gli gnocchi di patate: buoni come i suoi devo confessare che non li ho più mangiati.
Oltre che una brava cuoca era anche una buona forchetta e credo di aver ereditato anche questo da lei così come l'amore per la lettura visto che amava molto leggere.
La cucina con lei era sempre viva e piena di buoni profumi come quando faceva l'arrosto di coniglio che voglio presentarvi.



ARROSTO DI CONIGLIO AL LATTE

INGREDIENTI: 1 coniglio a pezzi
olio evo
latte
olive in salamoia
vino bianco
rosmarino
aglio
salvia

ESECUZIONE: porre sul fuoco un tegame a bordi bassi in cui abbiamo messo dell'olio e i pezzi di coniglio.Far rosolare la carne da entrambi i lati ed aggiungere un trito fatto con le erbe aromatiche e l'aglio.Far insaporire ed aggiungere un poco di vino bianco.Far evaporare e aggiungere 1 bicchiere di latte.Coprire ed abbassare la fiamma e far cuocere finchè il latte si sarà tutto asciugato (45 minuti circa).
A metà cottura aggiungere anche le olive in salamoia.
Servire caldo.



Quando cucinate questo arrosto accertatevi che non manchi il pane perchè il sughetto che si formerà sarà molto apprezzato e fare scarpetta sarà inevitabile quanto necessario!




4 commenti:

  1. le ricette ereditate sono sempre le migliori perché piene di ricordi , questa mi piace molto , bravissima e buona serata

    RispondiElimina
  2. Che delizia questa ricettina!!!

    RispondiElimina
  3. Che bella questa eredità, sei stata fortunata Brunella! Un coniglio davvero gustoso e hai ragione ci vuole un bel panino per "pucciare" per bene! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Bellissimo il ricordo che ti ha lasciato tua zia..una bella persona veramente!
    E ottimo questo coniglio...voglio provare a cucinarlo con la tua ricetta!

    RispondiElimina