domenica 28 novembre 2010

STASERA PIZZA!

 
Quando a cena c'è la pizza è sempre festa anche perchè di solito la faccio la domenica.L'unico che non apprezza è mio figlio Stefano che proprio non riesce a farsela piacere.
Io la faccio generalmente con la farina integrale perchè per me,diabetica,la pizza è una bomba di carboidrati ed allora per sentirmi meno in colpa cerco di aggiungervi in questo modo le fibre che riescono a farmi digerire meglio gli zuccheri.

INGREDIENTI:per 500 gr di pasta
300 gr di farina integrale
25 gr di lievito di birra
1 pizzico di sale
1 bicchiere di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio evo

ESECUZIONE: preparare la farina sulla spianatoia,praticarvi un incavo al centro e mettervi un pizzico di sale.Sbriciolare il lievito di birra e scioglierlo nell'acqua tiepida.Aggiungerlo a poco a poco alla farina ed impastare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.Impastare a lungo sbattendo la pasta sulla spianatoia più volte.Formare una palla,praticarvi sopra un taglio a croce e mettere a lievitare in un luogo caldo coperta da un canovaccio.Far riposare per circa 2 ore fino a che la pasta non ha raddoppiato il suo volume.Trascorso questo tempo,prendete la pasta sgonfiatela e sulla spianatoia aggiungervi 1 cucchiaio di olio e lavorare di nuovo la pasta per amalgamarlo bene.
Ricoprite la leccarda del forno con della carta forno e mettervi la pasta che avrete steso con un mattarello.Condite ora la pasta con della salsa al pomodoro,sale,origano ed olio e cuocete in forno caldo a 200° per circa 20-30 minuti.Ora togliendola dal forno potete aggiungervi altri ingredienti a scelta e infine la mozzarella tagliata a cubetti piccoli.Porre di nuovo in forno finchè la mozzarella non si è fusa bene.
Io ho arricchito la mia pizza metà con wustel tagliati a fettine e metà con salamino piccante ed olive in salamoia.A volte la faccio al tonno aggiungendo sulla base di pomodoro del tonno in scatola sbriciolato ed origano.In estate la alleggeriamo con delle fette di pomodoro fresco e basilico.Un'altra alternativa può essere del prosciutto cotto e carciofini sott'olio o acciughe a filetti e capperi;insomma potete sbizzarrirvi come più vi piace.
Mmmmm.....che profumino.

 Con 1/3 della pasta io ogni volta faccio anche un po' di focaccia bella alta come piace a me.Anche questa si può farcire a piacere:prosciutto cotto e mozarella(come quella della foto),con del lardo a fette(sfiziosissima),crudo e mozzarella o con stracchino e salsiccia.
Per la focaccia io stendo la pasta lievitata in una teglia foderata con carta forno,la buchetto con le dita e la condisco con olio evo e sale e volendo anche con un pizzico di origano,la porto a cottura in forno bello caldo come per la pizza e poi la sforno e la taglio a metà per aggiungervi la farcitura e poi per alcuni minuti la rimetto in forno per permettere alla mozzarella di fondersi leggermente.

Ed ora non resta che sedersi a tavola tutti insieme e gustarsi questa pizza bella croccante e profumata.

7 commenti:

  1. Aggiungi un posto a tavola....che arrivo io!!! Io l'adoro la pizza la mangerei a tutte le ore, e la tua è molto invitante, brava Aleste!

    RispondiElimina
  2. buona davvero così bella alta e super condita :-)) e anche la focaccia è uno spettacolo!!!

    RispondiElimina
  3. La pizza integrale non l'ho mai provata: devo rimediare al più presto! Baci :-)

    RispondiElimina
  4. Il blog Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Ballarini, ti invita a partecipare ad un contest a premi.
    Ai 3 vincitori saranno assegnati 3 fantastici prodotti Ballarini.
    Cosa aspetti? Dai libero sfogo alla fantasia e partecipa al contest.
    http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2010/11/contest-foodblogger-ai-fornelli-con.html

    RispondiElimina
  5. Che bella pizza! ho appena scoperto il tuo blog e mi sono subito iscritta tra i tuoi lettori fissi.
    Adesso proseguo, a curiosare tra le altre tue ricette!
    Un saluto da Londra!
    Barbaraxx

    RispondiElimina
  6. une pizza bien gourmande et très riche en saveurs
    bonne soirée

    RispondiElimina
  7. Anche mia mamma è diabetica e con questa ricetta mi hai dato una bella idea! :)

    RispondiElimina